venerdì 28 novembre 2008

COSA METTERE?

Ed eccoci arrivati a Venerdì, manca ormai un giorno e qualche ora alla partenza della Firenze Marathon. Sono stati messi alle spalle mesi di preparazione (per chi è riuscito a farla) gli ultimi giorni di allenamenti con i km che sono diventati inversamente proporzionali al crescere dell'ansia che culminerà domenica mattina. In questi ultimi giorni qualcuno ha curato anche l'alimentazione, per chi ha seguito la dieta per lo scarico dei carboidrati è arrivato il momento di ricaricarsi. Rimane soltanto l'ultimo problema, che è poi quello che terrà in ansia la maggior parte dei maratoneti in queste ultime ore: cosa indossare domenica?Pioverà, non pioverà? Farà freddo? Le previsioni non sono le migliori, ma un minimo di speranza c'è...Io, per non trovarmi impreparato, ho portato un po' di tutto. Completino Running, maglia tecnica a manica lunga, maglia tecnica a manica corta, maglia tecnica smanicata e maglia termica. Tutte da mettere sotto la canottiera. E poi? Pantaloni a pinocchietto aderenti, giacchino antipioggia, cappello antipioggia, cappellino leggero e cappellino di pile. Tre paia di calzettoni (per un eventuale cambio a metà percorso in caso di pioggia) e due paia di scarpe.E' abbastanza? Pensate mi stia dimenticando qualcosa?Il problema è poi decidere cosa mettere!!


In bocca al lupo e Buona Maratona a tutti.


14 commenti:

Daniele ha detto...

Praticamente come un professionista… a domani!

Ezio ha detto...

Tu mettiti tutto...cosi' non sbagli!

Gianluca Rigon ha detto...

Sono un principiante e mi fa piacere vedere che almeno un pò dei miei timori ce li ha anche qualcuno esperto.... In bocca al lupo !

Nick.12 ha detto...

Ma metti tutto ???
Speriamo che non servi niente di particolare e che il tempo vi assista. Io sarò sul divano (salto l'allenamento) a vedervi.....
Ciao Nick

AndreaDeF ha detto...

@ Daniele: macchè professionista. E' proprio il non essere professionista che mi fa preoccupare e portare tutte quelle cose. Loro in 2 ore finiscono...neanche se ne accorgono.. :) A domani.
@ Ezio: e tu come ti vesti?
@ Gianluca: Grazie Crepi il Lupo.
@ Nick.12: Non metto tutto. Già vado piano poi metto anche la zavorra? :) Vedremo...

GIAN CARLO ha detto...

Puoi anche non mettere niente... cioè tipo il David, magari sei uno spettacolo !

ugo ha detto...

Nulla potrà il tempo contro la vostra determinazione.
Tra le tante volte che ho corso Firenze, non mi è mai capitato che una fosse sovrapponibile all'altra, umido, secco, caldo, freddo, pioggia ed una volta anche nevischio.
Il mio consiglio, nel caso si dovesse correre, come sembra, con il bagnato, è comunque consigliabile non coprirsi troppo.
Maglia termica leggera ed a maniche lunche o corte a seconda del freddo e canotta ufficiale sopra, al massimo i ciclisti sotto.
Se cosi ciurmati non correrete il rischio di appesantirvi troppo inzuppando indumenti con l'andare della corsa,l'importante è non fermarsi.
Dichiarazioni della vigilia in termini di tempi leggermente rivedute, con questa acqua si corre con handycap ed è consigliabile, per non affaticare troppo la nostra macchina, partire un pò più prudenti, si fa più fatica ed è come fare una maratona più lunga di 42 hm.
Correte con la sensazione di avere una corsa sotto controllo nei primi 25 km, gli ultimi 17,195 saranno un tripudio alla vostra capacità di saper gestire e la gara e le vostre forze.
Non sara certo l'acqua ad impedire che questa ennesima impresa venga compiuta!ciao a tutti

Anonimo ha detto...

Vorrei essere con voi sempre a partire dall’incontro del sabato pomeriggio, alla cena a base di carboidrati senza vino, alla prima colazione all’alba. Dovevamo venire invece sarò a Roma a fare l’ultimo “lunghetto”…in vista di….
Con il cuore vi seguirò passo passo. In bocca al lupo a tutti ed in particolare alle donne della Running sia a chi è alla sua prima maratona (andrai alla grande Sara) sia a quelle ormai veterane e abituate a fare sempre splendide prestazioni.
Un abbraccio
Maria Regina

giampiero ha detto...

..ricordati di portare Ivana, è l'elemento più importante per te per portare a casa un buon risultato!!

... E IO CORRO! ha detto...

Non ascoltare i podisti amatori (che si credono professionisti!) ;)
Tu pensa a divertirti e basta!

Furio ha detto...

In bocca al lupo!

giuseppe ha detto...

Complimenti per la Maratona di Firenze!!! Anch'io da pochi giorni faccio parte dei blogtrotters, ma credo che non ci vedremo tanto spesso per motivi geografici (Sono di Lecce). Teniamoci almeno in contatto "on line": mi piacerebbe se postassi un commento della tua esperienza fiorentina sul mio blog. Sarebbe bello raccoglierne un pò. Ti aspetto su giuseppespenga.splinder.com...un salutone!

Ezio ha detto...

Non so' quando scriverete ma vorrei ringraziare Ivana per il supporto pratico e psicologico in gara....sei stata grande. Grazie!

Anonimo ha detto...

Grazie Ivana, per la carica che mi hai dato lungo il percorso, nei punti strategici della maratona.
Penso......alla tua maratona, correndo da un punto all'altro di Firenze, per far sentire la presenza della R.E.

Mille volte grazie.
Un abbraccio

Alfredo